Indirizzo email e/o password non valida. Riprova o clicca sul link "password dimenticata?".
Inserisci un indirizzo email valido.
Inserisci una password valida.
Menu Back
La make-up activist Eszter Magyar rivela l'idea dietro il progetto @makeupbrutalism e l'ispirazione della sua collaborazione
con Gucci Beauty.
Si definisce make-up activist, cosa significa?
Il make-up va ben oltre la semplice colorazione della pelle. Si tratta di una delle forme più antiche di arte, comunicazione, codifica e decodifica, pressione sociale, autoespressione e altro ancora. Ha così tante stratificazioni che il mio obiettivo è quello di creare consapevolezza. Viviamo nell'era dei tutorial, in cui tutti chiedono come, e mai perché. A tal fine, io cerco di ispirare le persone a mettere tutto in discussione prima di accettare qualsiasi cosa. Ci sono così tanti tabù e disagi intorno al concetto di bellezza e credo che possiamo superarli con onestà e creatività. Sarebbe importante "normalizzare il normale" per insegnare alle persone come accettarsi. Questo è ciò che sto cercando di fare come make-up activist, anche se non si tratta più di make-up ma di estetica.

Qual è la storia dietro @makeupbrutalism?
Da un punto di vista professionale, sono una make-up artist con 10 anni di esperienza. Ma già dall'inizio mi è stato chiaro che la bellezza mi annoia e che alla perfezione preferisco il carattere. È questo che mi ha portato a sperimentare forme e texture diverse, ad aggiungere un altro livello al mio lavoro, a renderlo più entusiasmante per me e per tutti gli altri, ed è così che è nato makeupbrutalism. Direi che makeupbrutalism si basa soprattutto sui concetti e mi piace molto per questo. Inizialmente si trattava dell'"ars poetica" di una make-up artist, ma si è rivelata l'identità di una creatrice concettuale. Un strano mix di concettualismo, make-up, fotografia, arte e attivismo. La cosa interessante è che, man mano che cambia, aumentano sempre gli scopi e gli obiettivi all'orizzonte. Ora, lo scopo è proteggere la libertà artistica in uno spazio online, per informare o per conseguire il mio sogno: portare makeupbrutalism offline sotto forma di mostra e libro.

Qual è stata l'ispirazione per la creazione di questi look Gucci Beauty?
Mi è venuto in mente uno slogan: "Non deve essere perfetto, deve essere inimitabile". Contiene critiche sociali, miste al desiderio di essere speciali allo stesso tempo. Ho iniziato dalle labbra e l'obiettivo principale era quello di creare un'estetica attraente che non fosse completamente conclusa, in altre parole senza la pressione della perfezione. Amo creare distruggendo, quindi ho rimosso alcune parti con tecniche e strumenti diversi e ho ribaltato i look per ottenere il risultato finale. Con gli occhi è stato piuttosto il contrario: ho cercato di aggiungere altro sotto forma di perline, per creare un effetto smoky che allo stesso tempo non fosse tale, ma ho sempre provato a mantenerlo "reale" con i piccoli dettagli.
Leggi di più ^
I concetti di bellezza ed estetica secondo Eszter Magyar, make-up activist di @makeupbrutalism.Il make-up activism secondo @makeupbrutalism
I concetti di bellezza ed estetica secondo Eszter Magyar, make-up activist di @makeupbrutalism.Il make-up activism secondo @makeupbrutalism
I concetti di bellezza ed estetica secondo Eszter Magyar, make-up activist di @makeupbrutalism.Il make-up activism secondo @makeupbrutalism
I concetti di bellezza ed estetica secondo Eszter Magyar, make-up activist di @makeupbrutalism.Il make-up activism secondo @makeupbrutalism
Password dimenticata
Inserisca l'indirizzo email con cui si è registrato/a. Le invieremo un link per reimpostare la password.
Invia
Password dimenticata
Inserisca l'indirizzo email con cui si è registrato/a. Le invieremo un link per reimpostare la password.
Invia
Password dimenticata?
Inserisci l'indirizzo email con cui sei registrato/a. Ti invieremo un link per reimpostare la password.
Grazie
Un'email con le istruzioni per resettare la tua password è stata mandata a: