Indirizzo email e/o password non valida. Riprova o clicca sul link "password dimenticata?".
Inserisci un indirizzo email valido.
Inserisci una password valida.
Menu Back

Login Assistente di vendita

La cantautrice britannica Connie Constance irrompe energicamente nel magazine di concerti #GucciGig realizzato con Morgan Benjamin e Sophie Jones.
L'album di debutto di Connie Constance, uscito a marzo, ha un titolo che suona come una provocazione. Sebbene "English Rose" evochi immagini di una bellezza delicata e tradizionale, nel suo disco la cantautrice ventiquattrenne sembra piuttosto decisa a demolire qualunque teoria che definisce l'aspetto, o il suono, di una tipica "rosa inglese".

Per presentare gli occhiali Gucci all'interno della serie #GucciGig, Constance ha diretto e prodotto un magazine assieme al graphic designer Morgan Benjamin e alla fotografa Sophie Jones, i cui lavori documentano la cultura giovanile londinese del momento. Le immagini, prese dal suo recente tour europeo, trasferiscono in un oggetto materiale tutta l'energia e il potenziale senza compromessi di Constance. I titoli delle sue canzoni, di cui è autrice o co-autrice, sono scarabocchiati come se fossero titoli di un manifesto di un futuro imminente.

In mezzo al testo che domina le pagine, sono incollate foto di Connie Constance sul palco e off-stage, mentre indossa occhiali Havana Gucci sfacciatamente oversize in acetato con inserti in pelle morbida grigia. La sua presenza fisica è esattamente come la sua musica: sicura di sé e viva.

La canzone che dà il titolo all'album è una cover della ballad romantica dei The Jam, che parla di nostalgia e desiderio. Constance trasforma il brano in qualcosa di completamente nuovo, dando al desiderio un'altra voce, e raccontando nuove storie di identità britannica. È evidente che c'è qualcosa nel passato punk e nell'etica Do It Yourself della sua patria che le piace molto.

La sicurezza senza filtri è la chiave per spiegare chi è Connie Constance. Unica di origini miste in una famiglia bianca, a 16 anni si trasferisce a Londra per studiare danza. Lascerà la danza dopo poco per dedicarsi seriamente alla musica, fondendo soul, jazz, R&B e il classico indie rock britannico per creare un sound che le appartiene completamente.

"Bloody British Me" è un elenco di tutto ciò che la accomuna alle immagini stereotipate della tipica vita britannica e, al contempo, un'affermazione di tutti i modi per sfuggire ai luoghi comuni. È una dichiarazione di intenti, in cui Constance afferma che non si lascerà catalogare facilmente, ma che traccerà da sola il suo percorso, unico e personale.

— Ana Kinsella
Leggi di più ^
La cantautrice britannica Connie Constance irrompe energicamente nel magazine di concerti #GucciGig realizzato con Morgan Benjamin e Sophie Jones.Connie Constance<br>per #GucciGig
 

La cantautrice britannica Connie Constance irrompe energicamente nel magazine di concerti #GucciGig realizzato con Morgan Benjamin e Sophie Jones.Connie Constance<br>per #GucciGig
La cantautrice britannica Connie Constance irrompe energicamente nel magazine di concerti #GucciGig realizzato con Morgan Benjamin e Sophie Jones.Connie Constance<br>per #GucciGig
La cantautrice britannica Connie Constance irrompe energicamente nel magazine di concerti #GucciGig realizzato con Morgan Benjamin e Sophie Jones.Connie Constance<br>per #GucciGig
La cantautrice britannica Connie Constance irrompe energicamente nel magazine di concerti #GucciGig realizzato con Morgan Benjamin e Sophie Jones.Connie Constance<br>per #GucciGig
Password dimenticata
Inserisca l'indirizzo email con cui si è registrato/a. Le invieremo un link per reimpostare la password.
Invia
Password dimenticata
Inserisca l'indirizzo email con cui si è registrato/a. Le invieremo un link per reimpostare la password.
Invia
Password dimenticata?
Inserisci l'indirizzo email con cui sei registrato/a. Ti invieremo un link per reimpostare la password.
Grazie
Un'email con le istruzioni per resettare la tua password è stata mandata a: